Come Aprire un Affittacamere

come aprire un affittacamere

Fino ad ora ti ho parlato di come aprire un B&B, ma sai quali sono le differenze con un affittacamere?

Vorresti aprire un affittacamere in un condominio?

Ti stai chiedendo come aprire un affittacamere in un condominio? Ecco la risposta:

L’arrivo di un nuovo condomino all’interno di uno stabile  si sa è visto sempre con diffidenza e circospezione, figuriamoci poi cosa potrebbe accadere, quando il nuovo arrivato non è un semplice inquilino, magari con cane al seguito, ma una probabile schiera di indeterminati inquilini, provenienti da ogni parte del mondo e che fanno irruzione nell’edificio a tutte le ore del giorno e della notte!

Della serie la tipa del terzo piano ha aperto un affittacamere oppure un bed and breakfast!!

Cosa sia un bed and breakfast e la diffusione che avuto il fenomeno in Italia negli ultimi anni è noto a tutti.

Ormai non si parla d’altro e  chiunque tenta di sottrarre la sua proprietà immobiliare agli influssi negativi dell’equo canone, tentando di trasformarla in un bed and breakfast oppure in un affittacamere.

Aprire un bed and breakfast in un condominio

Forse però non tutti sanno che fino a poco tempo fa l’apertura di un bed and breakfast o l’avvio di una attività di affittacamere all’interno di un condominio erano sottoposte all’approvazione dell’assemblea condominiale. Il regolamento con il quale il condominio detta le regole relative all’amministrazione, all’uso delle parti comuni, alla ripartizione delle spese e ai diritti e agli obblighi di ciascuno condomino sulle parti comuni,  può anche negare l’autorizzazione all’apertura di affittacamere o pensioni.

Affittacamere: Norme Fiscali

La Legge n. 217/83 definisce l’affittacamere come una struttura composta da non più di 6 camere ubicate in non più di 2 appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nei quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari.

norme aprire affittacamereCi sono voluti diversi anni e diverse sentenze, prima che la Corte di Cassazione con la numero 24707/14 del 20 novembre 2014 ha finalmente stabilito che  l’attività di bed and breakfast e affittacamere non comporta un mutamento della destinazione d’uso degli immobili utilizzati come “civile abitazione” e  dunque non provoca  conseguenze dannose per gli altri inquilini.

Tale sentenza ha stabilito che le suddette strutture ricettive non possano recare danni agli altri condomini, e quindi, chiunque sia in possesso di un appartamento situato all’interno di un condominio, può decidere  liberamente  di affittarlo senza che l’assemblea condominiale possa impedirlo o vietarlo.

Eventuali divieti o sanzioni stabiliti dal regolamento condominiale sono da considerarsi nulli, con un’unica eccezione: il caso in cui si dimostri mediante prove concrete che le persone che sono ospiti del Bed and Breakfast oppure di un affittacamere procurino danni materiali o immateriali al condominio e/o ai condomini. Solo in questo caso gli altri condomini  possono  proporre istanza di chiusura del  bed and breakfast .

Tuttavia, l’attività di affittacamere e bed and breakfast non possono essere svolte nell’appartamento, se il regolamento di condominio vieta destinazioni diverse da quella abitativa.

Corte di Cassazione sentenza n. 109 del 7 gennaio 2016

Qualora il regolamento contrattuale di condominio vieti ai condomini altri utilizzi diversi rispetto a quello abitativo del proprio appartamento non sarà possibile mettere in piedi nessuna delle menzionate attività, senza il consenso unanime di tutti i condomini di autorizzare il condomino in presenza del divieto.

Ora sperando di aver risposto alla domanda come aprire un affittacamere oppure un bed and breakfast in un condominio, non posso non parlare di un’altra regola che vale anche essa come una sentenza di cassazione:

Regolamentazione degli affittacamere

regolamentazione b and b in un condominio

Infine si sa, la convivenza è di per sé cosa delicata e difficile e si basa sul rispetto reciproco;

A maggior ragione all’interno di un condominio l’osservanza  delle fondamentali regole di buon vicinato è di vitale importanza per assicurare una pacifica convivenza all’interno dello stabile.

Attenetevi a queste regole, siate scrupolosi osservatori e cooperate per il mantenimento del decoro e della pulizia ; l’androne, le scale in qualche modo influiscono sul primo impatto che l’ospite ha della vostra struttura ricettiva.

E’ vero non siete un hotel, ma anche l’ingresso vuole la sua parte!

Siate gentili, sorridenti  anche con la tipa del primo piano che è sempre pronta a sbirciare e ad impicciarsi, non si sa mai potrebbe ritornarvi utile nel momento del bisogno!

 

Contattaci al numero verde

consulente settore turistico